Tutte le slides del corso Fisica e Filosofia 2017-2018 sono state pubblicate sul mio sito personale
https://giorgioroncolini.wixsite.com/roncolini
alla pagina "Slides corsi Unitre".
Ricordo che l'accesso alla pagina è protetto da password.
Giorgio Roncolini
Dal sito di Repubblica:
"L'astrofisico Stephen Hawking è morto. Aveva 76 anni. L'annuncio della scomparsa del notissimo scienziato britannico è stata data dal portavoce della famiglia.
Da giovanissimo era stato colpito da Sla, la malattia che blocca progressivamente le funzioni vitali.
Questo non gli aveva impedito di studiare e diventare uno dei maggiori scienziati a livello mondiale.
La morte è avvenuta nella sua casa a Cambridge."

Condividi
Andare in basso
ANDREA BELINGARDI

Re: secondo principio della termodinamica

il Lun 22 Gen 2018, 18:38
sono affascinato da questi problemi e la ringrazio molto dei suoi commenti competenti. Nel frattempo ho letto suo suo testo le teorie della relatività ristretta e generale e mai le avevo trovate spiegate così chiaramente!
avatar
Roncolini
Admin

Re: secondo principio della termodinamica

il Lun 22 Gen 2018, 15:19
Secondo la Termodinamica (secondo Principio), l'entropia di un sistema chiuso può solo crescere o, al più, restare costante.
L'entropia tuttavia è un concetto probabilistico; in altre parole esiste una probabilità grandissima che l'entropia cresca, ma potrebbe anche darsi il caso che, in un particolare (rarissimo) evento decresca, così potremmo vedere un frittata ritornare ad essere un  uovo intero.
Per quanto concerne l'Universo, molte congetture sono state fatte; la più semplice è l'ipotesi che all'inizio l'entropia dell'universo dovesse essere molto bassa e dunque tutto lo sviluppo successivo, ancorché composto da strutture complesse, comporti una crescita di entropia. E' peraltro evidente che laddove si creano condizioni di maggiore organizzazione si ha un decremento locale dell'entropia, a scapito di un incremento altrove, come nel caso della vita sulla terra alimentata dai fotoni solari, che restituiscono fotoni con maggiore entropia allo spazio circostante.
Molte cose, tuttavia sono ancora oscure e controverse, su questo tema,. così come il rulo che in tutto ciòha la gravità.
Il vero problema è che manca una teroia compelta e corerente di gravità quantistica.
Circa la futura evoluzione dell'uomo non saprei cosa rispondere, ma dubito che ci sia qualcuno che sia seriamente in grado di farlo.
ANDREA BELINGARDI

secondo principio della termodinamica

il Sab 20 Gen 2018, 12:19
Gentilissimo dottor Roncolini, ne approfitto ancora della sua disponibilità e dell'occasione che mi dà per confrontare le mie idee su un argomento di fisica e filosofia che mi interessa particolarmente.
Al capitolo 3 delle sue lezioni parla della termodinamica e del dato di fatto che l'entropia dell'universo è in continuo aumento. Ma vedo critici essenzialmente quattro passaggi.
1) siamo partiti da un caos iniziale e da una situazione ( dopo i primi istanti) in cui esisteva solo plasma di elettroni e protoni non aggregati e siamo andati man mano verso l'ordine passando attraverso l'idrogeno e l'elio per arrivare alla nucleosintesi di tutti gli elementi stabili che si trovano in natura. E ciò in un sistema chiuso.
2) Ma non basta. Questi elementi contro la probabilità statistica che porta all'aumento di entropia con la formazione di un gran numero di molecole semplici hanno poi formato complesse molecole organiche.
3) non paghe queste molecole organiche si sono organizzate per formare le prime cellule e per dare inizio alla vita, contravvenendo alla celebre dimostrazione di Pasteur che escludeva la generazione spontanea. Certo Pasteur ha lasciato pochi giorni a disposizione della generazione, mentre sulla terra il processo di nascita della vita ha impiegato milioni o addirittura miliardi di anni.
4) questi iniziali procarioti sono diventati sempre più complessi finché un giorno si sono organizzati nel dare vita a piante, animali e infine all'uomo, con una serie di neuroni connessi che noi chiamiamo “pensiero evoluto”.
I punti 2-4 avvengono però in un sistema aperto e quindi il secondo principio della termodinamica non è nelle sua situazione base, ma a livello di entropia, per riprendere un suo esempio, è come se “la stanza dei suoi nipoti non solo si riordinasse da sola”, ma addirittura partendo da macerie erigesse muri e mobili costruiti a regola d'arte solo grazie alla luce del sole che la illumina, o, come dice un altro scienziato, come se battendo a caso sui tasti di una macchina da scrivere, una volta che si leggesse il risultato ottenuto dopo 100 mila battute si trovasse la Divina Commedia, con virgole e spazi e rimandi a capo completamente esatta.
In effetti la terra acquista dal sole energia pregiata (ad una media di 550 nm) e la restituisce degradata (nel vicino IR) e quindi (forse) il bilancio entropico globale pur risultando correttamente orientato verso il disordine ci stupisce per le sue casuali scelte statistiche (ma bastano pochi miliardi di anni per ottenere casi così fortuiti?). Buttando per terra l'acqua di un bicchiere qualche schizzo viene lanciato con energia maggiore (anche se la maggior parte del contenuto perde energia). È come continuare a giocare con quella piccola parte di gocce d'acqua più energetiche per migliaia di volte ed alla fine aver scalato il Monte Bianco!.
C'è una parte del mio ragionamento che da qualche parte va in errore?

Un ultimo punto. Il procariota 3 miliardi di anni fa come la felce 500 milioni di anni fa probabilmente “pensavano” di essere al top della evoluzione, così i dinosauri 65 milioni di anni fa o i pitecantropi 2 milioni di anni fa anche se probabilmente non sapevano parlare erano convinti di essere gli esseri più intelligenti esistenti. Oggi lo pensiamo noi, ma forse fra qualche centinaia di migliaia di anni ci saranno esseri capaci di interagire col pensiero che penseranno a quei poveri omuncoli che sapevano fare rispetto a loro ben poche cose. O no?
Contenuto sponsorizzato

Re: secondo principio della termodinamica

Tornare in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum